loading

Committente/Client: Mangiavacchi & Pedercini S.p.A.

Località/Site: Milano, Italy

Anno/Year: 2018

Il Palazzo di Fuoco è uno degli edifici simbolo della città di Milano. Situato in Piazzale Loreto e costruito dal 1958 al 1961, secondo il progetto originale di Giulio Minoletti, l’edificio è stato ridisegnato a partire dalla riqualificazione delle facciate, rispettando il linguaggio formale originale proposto dall’autore, ma reinterpretandolo secondo le nuove tecnologie e i criteri di sostenibilità ambientale.

Gli elementi modulari della facciata esistente, verranno sostituiti con elementi più performanti, pur mantenendo il disegno della facciata invariato, con l’installazione di un sistema a cellule, che riduce significativamente i tempi di installazione e garantisce una migliore precisione in fase di posa.

Una spettacolare reception a tutta altezza sarà caratterizzata da una nuova struttura di carpenteria, chiusa con pannelli di vetro su tre lati, compresa la copertura. Questo volume completamente vetrato contribuirà ad aumentare la luminosità del maestoso spazio comune e la relazione tra interno ed esterno.

Le facciate affacciate sulle due corti interne, originate dalla connessione dei due bracci dell’edificio per mezzo di un “ponte” di vetro, che ospita i collegamenti verticali e gli ascensori panoramici, sono caratterizzate da un rivestimento ventilato in pannelli di HPL.

Anche l’illuminazione iconica della facciata su piazzale Loreto verrà reinterpretata con l’installazione di led nelle fughe delle cellule, in modo da generare composizioni luminose di grande effetto.

 

Palazzo di Fuoco is one of the iconic buildings of the city of Milan. Located in Loreto Square and built from 1958 to 1961, according to the original project by Giulio Minoletti the building has been redesigned starting from to the redevelopment of the façades, with respect to the original formal language proposed by the designer, although reread according to the new technologies and the environmental sustainability.

The existing components will be replaced with more performing elements, while keeping the design of the façade unchanged, still marked by the regular rhythm of the glazed modules. The fully glazed elements contribute to increasing the overall transparency of the fronts and the relationship between internal and external.

The curtain wall is a cell system produced with an industrial process, which significantly reduces installation time, and ensures better precision in the control of construction details. A spectacular full-height reception is built with a new carpentry structure with glass panels on three sides, two facades and a glass roof.

The façade facing on the internal courts, originated by the connection of the two branches of the building by a glass “bridge” with the vertical links and lifts, are characterized by a ventilated façade with HPL panels.

Even the iconic lighting of the façade on Loreto Square will be reinterpreted with the installation of LEDs in the cell’s joints, in order to generate luminous compositions of great effect.

PALAZZO DI FUOCO MILANO