loading

MUSEO EGIZIO – TORINO

Progettista/Architect: Isolarchitetti Srl , C. Aymonino, P. Marconi, ICIS Srl, G. Barbini

Committente/Client: Museo Egizio Torino

Il progetto è volto alla valorizzazione della storicità dell’edificio esistente, ma anche alla funzionalizzazione scenografica degli spazi, attraverso un restauro di tipo interpretativo, con netti contrasti tra vecchio e nuovo, abilmente coniugati.

Tale aspetto risulta evidente nell’intervento affidato a Sermeca SpA, ovvero la realizzazione dei serramenti ad alte prestazioni, accuratamente inseriti nelle aperture delle finestre dell’edificio storico, ma soprattutto nella facciata continua del sopralzo vetrato aggiunto in copertura, che si stacca con leggerezza e trasparenza a contrasto con solida facciata in muratura del preesistente corpo museo.

I lavori hanno previsto la realizzazione di serramenti fissi ed apribili ad anta/ribalta, composti da vetrata e sopraluce fissi, realizzati con profili in alluminio a taglio termico da 65 mm, con finitura esterna in lamiera di bronzo; i vetrocamera sono caratterizzati da lastra esterna stratificata acustica, camera da 16 mm e lastra interna stratificata bassoemissiva.

È stata anche eseguita la fornitura e posa in opera di facciata continua realizzata con sistema strutturale da 50 mm, con reticolo di profili in alluminio a taglio termico, verniciati a polveri, che ha previsto l’incollaggio e la sigillatura strutturale dei vetri, senza alcun profilo di copertina esterno.

Le specchiature vetrate sono state tamponate con vetrocamera composta da lastre esterne in vetro float temprato, camera da 16 mm e lastra interna in vetro stratificato. Nella facciata sono stati inseriti serramenti apribili a sporgere e porte di uscita di emergenza.

Ad opera di Sermeca sono anche i lucernari calpestabili e quelli a copertura della hall ipogea, composti da lastre di tamponamento e struttura di sostegno con travi in vetro strutturale composto da tre lastre di spessore 8 mm, con trattamento HST e pvb da 1,52 mm interposto; il tutto sigillato tramite silicone e sorretto da tre costole in vetro strutturale stratificato, inserite in appositi appoggi sagomati in acciaio inox con interposto spessore in plastica.

A completamento degli spazi interni sono stati posati i soli vetri per i soppalchi del Salone Belvedere, costituiti da lastre di vetro stratificato chiaro temperato.

 

 The project aims to the valorisation of the existing historical building, but also the scenic functionalization of the spaces through interpretative restoration, with sharp contrasts between old and new, cleverly conjugated.

This aspect is evident in the intervention entrusted to Sermeca SpA, that is the realization of high-performance window frames, carefully inserted into the openings of the historic building windows, but especially in the curtain wall of the top glazed body added in coverage, which detaches with lightness and transparency in contrast with the solid masonry facade of the existing body museum.

The works have foreseen the realization of fixed and openable tilt / turn window frames, composed by fixed glazing and transom windows, made with thermal break aluminium profiles 65 mm wide, with an external finish in bronze; the double glazings are characterized by stratified acoustic outer glass, a chamber 16 mm wide and low emission stratified inner glass.

Sermeca SpA provided and installed, as well, curtain walls realized with structural system 50 mm wide, with a frame of thermal break aluminium profiles, powder paint coated, with the gluing and structural sealing of the glazing, without any outer cover profile.

The glass window frames were filled with double glazing composed of outer tempered float glass, a chamber of 16 mm and inner stratified glass. On the curtain wall opening windows and emergency exit doors were included.

Sermeca SpA set walkable skylights and those to cover the underground lobby, consisting of glazing and support structure with structural glass beams, composed of three sheets of 8 mm thick, with HST treatment and 1.52 mm PVB interposed; the whole sealed by means of silicone and supported by three structural stratified glass ribs, inserted in special stainless steel shaped supports with interposed plastic shimming.

Upon completion of the interior spaces glasses for mezzanines of the Salone Belvedere were laid, consisting of clear tempered stratified glass sheets.

MUSEO EGIZIO TORINO

Client

Zoppoli & Pulcher per Fondazione Museo Antichità Egizie di Torino